Ancora sugli NPL - Sentenza del tribunale di Prato annulla esecuzione

02/04/2021 - 02/04/2023

Questo blog ha già trattato ampiamente il tema dei crediti deteriorati in particolare concentrandosi sul comparto alberghiero che, alla ripresa delle operazioni, dovrà tenere conto dell'enorme mole di NpL in capo a banche e società veciolo.

I precedenti articoli dove si erano proposte soluzioni alternative alla via dei tribunali.

Una soluzione per il contenzioso alberghiero

Una crisi che rischia di travolgere le banche

In questo articolo riportiamo una ordinanza del tribunale di Prato del 29 marzo 2021 che ha interrotto una esecuzione immobiliare poichè il titolare del credito acquistato dalla banca non aveva presentato in udienza la prova documentale della sua legittimazione.

Sostanzialmente i giudici non hanno considerato sufficiente la pubblicazione in G.U. ma hanno ritenuto che vi è l'obbligo di produrre il contratto di acquisto dei crediti deteriorati.

Fino a qulche tempo fa era sufficiente l'esibizione dell'estratto della Gazzetta Ufficiale da parte della società veicolo per dimostrare la titolarità del recupero del credito, ora questo, secondo i giudici non è più sufficiente.

l Tribunale, nell’ordinanza in questione, richiamando un orientamento ormai consolidato dei Giudici di legittimità (Cass.  22268/2018), ha chiarito che se “ non è revocabile in dubbio che la legge preveda la validità delle c.d. cessioni in blocco ha altrettanta fondatezza la tesi di parte opposta sulla necessità di poter esattamente individuare la posizione oggetto di cessione tra quelle trasferite”.

 

SCARICA L'ORDINANZA DEL TRIBUNALE DI PRATO DEL 29.3.2021 

ordinanza-tribunalediprato_.pdf

 

INVESTHOTEL

Vuoi informazioni sugli investimenti alberghieri attualmente disponibili?

Contattaci se sei un investitore

Vuoi informazioni circa l'assistenza che possiamo offrirti nei processi di risanamento o vendita?

Contattaci se sei una impresa
Chiama
Contatti